Sabato 16 Dicembre 2017

Passerella sul Sanguinara, il PD: 'Il ponte è stato finanziato e progettato dalla passata Amministrazione' In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Domenica, Dicembre 03, 2017 4:43

Riceviamo e pubblichiamo:Il ponte sul Sanguinara è realtà ed è un’altra opera pubblica al servizio della cittadinanza che, soprattutto sui social, ha espresso il suo gradimento.

Qualcuno però, su un media locale, ha esagerato negli elogi e, non conoscendo evidentemente la genesi di questa infrastruttura, ha dichiarato: “Ci auguriamo che la passerella pedonale sia collaudata ed aperta quanto prima; a nome dei residenti della zona ringraziamo il sindaco Grando che ha realizzato in 5 mesi quello che la passata Amministrazione non ha saputo fare in dieci anni”.

Non ci interessano le polemiche, però rispondiamo che le opere pubbliche non spuntano con la bacchetta magica e come Circolo PD riteniamo giusto e doveroso replicare con una corretta informazione, a beneficio di tutti. Come abbiamo già evidenziato nelle scorse settimane, ogni Amministrazione che si insedia si trova a poter completare progetti già messi in cantiere dalla precedente. Anche in questo caso è così: non si può infatti certo credere che un'opera complessa come un ponte sia progettata e realizzata in quattro o cinque mesi, se si considera che vi sono iter burocratici ed autorizzativi che coinvolgono enti sovraordinati e Genio Civile che, normalmente impiegano alcuni mesi per essere evasi. Nello specifico questo è l’iter per la posa in opera: il ponte è stato finanziato e progettato dalla passata Amministrazione. È’ stato necessario approvare un nuovo progetto dopo l'entrata in vigore delle nuove norme antisismiche, quindi sono stati necessari due passaggi molto lunghi al Genio Civile e al Consorzio di Bonifica per le autorizzazioni. Sono stati messi otto pali di fondazione per reggere le spalle e questo dopo aver spostato i cavi elettrici e la rete fognaria principale. Tutti i contratti di fornitura per la struttura erano già stati firmati a marzo scorso e quindi il nuovo Sindaco non ha dovuto apporre nemmeno una firma da giugno ad oggi. Ha solo aspettato che le cose arrivassero a compimento per l’esecuzione definitiva.

Il Circolo PD è soddisfatto che un’opera ideata e realizzata dall’amministrazione Paliotta sia giunta a compimento e che i cittadini ne possano usufruire.

Ufficio Stampa Circolo PD Ladispoli

Share |