Martedì 23 Luglio 2019

“L’Arpa ha confermato i problemi acustici causati dal treno lasciato acceso nelle ore notturne alla stazione” In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Lunedì, Maggio 28, 2018 14:34

“L’Agenzia regionale protezione ambientale del Lazio ha confermato che il rumore provocato dal treno lasciato acceso nelle ore notturne alla stazione di Ladispoli è vicino al limite previsto dalla legge, suggerendo di evitare la sosta per non disturbare il riposo dei residenti della zona”.

L’annuncio è del sindaco Alessandro Grando che, dopo aver ricevuto la comunicazione dell’Arpa, ha inviato una lettera di sollecito a Trenitalia e per conoscenza a Rete Ferroviaria Italiana, al Presidente della Regione Lazio Zingaretti e all’Assessore alla mobilità Alessandri, chiedendo di prendere i dovuti provvedimenti per risolvere un problema che si trascina da mesi a scapito della tranquillità e del sonno degli abitanti del quartiere Campo Sportivo.

“Gli accertamenti fonometrici nella zona di via delle Azalee effettuati dall’Arpa – prosegue Grando – hanno rivelato che durante il giorno il livello del rumore rientra nei valori conformi alla legge. Di notte, invece, i valori sono prossimi al limite del consentito a causa del locomotore lasciato acceso, che continua ad essere giustamente motivo di protesta da parte dei cittadini.

E’ una situazione che deve essere necessariamente affrontata e risolta una volta per tutte. Insieme al consigliere Ardita e al Consigliere Fiorenza, rispettivamente delegati alla tutela dei diritti dei pendolari e dei residenti del quartiere Campo Sportivo, abbiamo chiesto un incontro per individuare la soluzione che tuteli il riposo degli abitanti del quartiere. Chiederemo anche la presenza del Comitato pendolari, dell’Osservatorio sul trasporto e del Codacons.

L’estate ormai è alle porte e di notte le persone tengono le finestre aperte per il caldo, non è giusto che la loro quiete venga disturbata dal rumore assordante di un treno lasciato acceso”.  

Share |