Martedì 20 Novembre 2018

Ass. Cordeschi: “Cittadini segnalate al Comune chi occupa abusivamente le case popolari” In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Venerdì, Giugno 01, 2018 9:53

Come avevamo annunciato di recente, è pronto il nuovo regolamento che introdurrà innovativi criteri per stilare le graduatorie ed assegnare le case popolari a Ladispoli. Facendo calare il sipario su anni di confusione”.

Con queste parole l’assessore alle politiche sociali Lucia Cordeschi ha annunciato che, insieme al presidente della commissione consiliare alla sanità, Marco Fiorenza, è in procinto di portare all’approvazione del Consiglio comunale la bozza finale del regolamento per la formazione delle graduatorie degli alloggi dell’Ater. Un passaggio importante che ora necessità della diretta collaborazione degli abitanti di Ladispoli.

“L’amministrazione comunale – prosegue l’assessore Cordeschi – da tempo ha iniziato a mettere ordine nelle Case popolari di Ladispoli, controllando la situazione e lo stato di diritto delle 80 famiglie che vi risiedono. Chiediamo ai cittadini di partecipare a questo processo di ripristino della legalità nei complessi edilizi di largo Livatino, via Sorrento e viale America, segnalando

alloggi illegittimamente occupati, o illegalmente affittati o perfino adoperati come case vacanze. Ogni alloggio indebitamente occupato sarà immediatamente sgomberato e riassegnato alle persone in possesso dei requisiti di legge. Si possono effettuare segnalazioni in forma anonima, oppure contattando i numeri 06 99231242 e 3470888127, o protocollando in comune o via mail la lettera a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..  

Con l’approvazione in Consiglio comunale, sarà la prima volta nella storia che Ladispoli avrà questo tipo di regolamento che introduce nuovi criteri e punteggi che porteranno a stilare una graduatoria che preserverà le categorie più deboli nell’assegnazione delle case popolari. Sarà creato un apposito organo di controllo per analizzare le richieste di alloggio, formato da dipendenti comunali, che resterà in carica tre anni e non potrà essere riconfermato. Appena il regolamento sarà ratificato dal Consiglio comunale la commissione rielaborerà tutte le domande e stilerà una nuova graduatoria con relativi punteggi. Annunciamo che, nel contempo, stanno continuando i controlli negli appartamenti dell’Ater in largo Livatino, via Sorrento e viale America, in collaborazione con la polizia locale. Abbiamo già sgomberato appartamenti abusivamente occupati che saranno assegnati in base alle emergenze abitative. Naturalmente tutti gli inquilini che abitano legittimamente nelle case popolari di Ladispoli non avranno nulla da temere dai controlli”.

Share |
Ultima modifica il Venerdì, 01 Giugno 2018 10:10