Giovedì 20 Settembre 2018

LA CASERMA DEI CARABINIERI DI LADISPOLI A RISCHIO SFRATTO In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Giovedì, Giugno 14, 2018 17:57

Non uno sfratto esecutivo ma un’azione in via "bonaria" al momento. Fatto sta che i proprietari dell’immobile dove attualmente sono in servizio i carabinieri di Ladispoli, nella caserma di via Livorno, hanno chiesto il rilascio dei locali avviando ufficialmente la pratica.

Con una lettera spedita al Comando provinciale dell’arma dei carabinieri, al Ministero dell’Interno, alla Prefettura e al comune di Ladispoli, i privati hanno scritto la loro decisione. Intanto perché il contratto di locazione della caserma di Ladispoli è scaduto già due anni fa. Secondo nodo legato invece ai lavori relativi al Piano casa da compiersi entro aprile 2020 e non oltre quella data. La richiesta di rilascio della caserma per il momento non è stata invece avanzata nel tribunale di Civitavecchia evitando così l’iter di sfratto vero e proprio. Nel frattempo non si sa quando la nuova caserma dei carabinieri vedrà la luce. Un progetto urbanistico annunciato nel 2008 ma che, per varie vicissitudini, non è ancora andato in porto. Con una determina dirigenziale il Comune ha selezionato la società a cui spetterà pubblicare il bando di gara per la selezione conclusiva. Opera che verrà realizzata attraverso un project financing e che potrebbe portare ad un rafforzamento dell’organico dei carabinieri tuttora sottodimensionato rispetto alle esigenze della città. Ma gli interrogativi restano: quanti anni ci vorranno per portare a compimento il progetto della nuova caserma? In caso di emergenza in quale alloggio verranno trasferiti i militari? Una corsa contro il tempo che si perde nella lentezza della burocrazia. Sulla vicenda interviene in una intervista al messaggero il Sindaco Grando: <<Noi abbiamo espletato tutti gli atti possibili con la Centrale unica di committenza – dichiara il primo cittadino, proprio per completare l’iter urbanistico. In questi giorni verrà pubblicata la gara e nella fase successiva, nel più breve tempo possibile, ci sarà l’assegnazione all’impresa che dovrà realizzare la caserma nella zona di viale Mediterraneo, accanto al centro giovanile. Dopo 10 anni di attesa, come promesso, ci siamo subito attivati per la questione sicurezza per noi prioritaria.

Share |