Martedì 16 Ottobre 2018

ARDITA: Approvata nel consiglio del 26 settembre la Mozione Sicurezza In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Martedì, Ottobre 09, 2018 17:49

Il sindaco Grando invierà la richiesta dell’apertura di un posto di Polizia al Ministero dell’Interno,  Il comune ha già individuato un locale in via dei Vilnius da mettere a disposizione del Ministero dell’Interno  Ladispoli e Cerveteri avranno un distaccamento della polizia a tutela del territorio.

" Nell’ultima seduta consiliare di Ladispoli del 26 settembre è stata approvata all’unanimità la Mozione di richiedere al Ministero dell’Interno un commissariato di Polizia oppure di un distaccamento periferico - ha detto Giovanni Ardita"

"La mozione presentata dal gruppo consiliare di Fratelli d’Italia e condivisa da tutta la maggioranza,  è stata illustrata in seduta  dal consigliere Ardita che ha evidenziato le motivazioni della crescita demografica sia del comune di Ladispoli che di Cerveteri negli ultimi 20 anni sono cresciuti demograficamente dal piccolo paese che di inverno aveva 10.000 o 15.000 abitanti oggi entrambi i comuni hanno più di 40.000 residenti.

Relazionando il consigliere Ardita ha evidenziato che la città di Ladispoli rappresenta un nodo strategico tra due porti di Civitavecchia (primo porto crocieristico del mediterraneo) e Fiumicino,  a soli 15 minuti di automobile dal primo aeroporto italiano (con oltre 42 milioni di passeggeri nel 2017), considerato che la stazione ferroviaria di Ladispoli nella provincia di Roma rappresenta con i suoi 9.000 pendolari giornalieri la stazione maggiormente frequentata ,  il nostro territorio necessita di un potenziamento delle forze dell’ordine che avverrà sicuramente con il nuovo comando dei Carabinieri appena costruita la nuova caserma.

Nel relazionare la mozione Sicurezza, il consigliere Ardita ha espresso alcune considerazioni tecniche, motivando che la città ha una presenza di forze dell’ordine tra le più basse d’Italia con un rapporto tra residenti e agenti sul territorio pari a 1 ogni 1000 abitanti contro la media nazionale che è di 1 ogni 200 abitanti.  I fenomeni criminali in questi ultimi anni si sono intensificati nel nostro territorio, e alcune recenti operazioni della DIA hanno evidenziato l’inquietante presenza anche di sodalizi criminali di stampo mafioso sia legati all’etnia Sinti che  di matrice camorristica.

Già in precedenza nel 2015 il nostro comune ha inviato una richiesta, corraborata da una massiccia raccolta di firme dell’associazione consumatori Codacons, al Prefetto di Roma per chiedere l’istituzione del commissariato di Polizia.

Nella stessa seduta consiliare del 26 settembre vi è stata l’approvazione della mozione presentata dal gruppo Noi con Salvini, che rappresenta un altro passo in avanti dell’Amministrazione Grando, nell’andare ad individuare un nuovo Polo della Sicurezza locale attraverso il consigliere Carmelo Augello hanno rappresentato che il comune potrà disporre di un nuovo locale dove poter ospitare a titolo gratuito l’ufficio periferico di Polizia.

Il consiglio comunale ha chiesto al Sindaco Grando di rappresentare al Prefetto di Roma, la richiesta di poter istituire un Commissariato di Polizia o, in subordine un Posto di Polizia mettendo a disposizione del Ministero dell’Interno un locale comunale idoneo ad ospitarlo a garanzia dell’impegno dell’amministrazione comunale nel contribuire a risolvere il problema sempre più evidente della necessità di un maggiore controllo del territorio tra  Ladispoli e Cerveteri.

Giovanni Ardita

Consigliere Comunale FDI

Ladispoli

 

Share |