Martedì 20 Novembre 2018

M5S: Punta di Palo, finalmente la revoca delle concessioni edilizie In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Domenica, Novembre 04, 2018 12:16

Siamo lieti che l’amministrazione Grando abbia dato seguito a quella che è sempre stata anche una nostra istanza, quella della revoca delle concessioni edilizie per il piano casa di Punta di Palo;

lo chiediamo a gran voce già dal nostro primissimo insediamento in consiglio comunale. Non si capisce come mai qualche cronista locale si chieda il perché del nostro voto contrario alla revoca del Piano Integrato che pure insisteva sull’area; chissà se più della cronaca spesso interessi creare il “caso”, la polemica, e ci chiediamo pure per quale scopo.

Durante il Consiglio Comunale del 18 giugno spiegammo benissimo il perché (sotto riportiamo integralmente l’intervento del nostro capogruppo); decidemmo di provare a mantenere in piedi, per l’area, due progetti edificatori, il che equivaleva a dire, urbanisticamente parlando, che nessuno dei due poteva essere portato a termine in presenza dell’altro. Questo perché, visto quello che era appena successo sul progetto di Piazza Grande, con l’amministrazione che blocca inizialmente il progetto e la vicenda che finisce a baci ed abbracci tra il sindaco ed il costruttore, abbiamo sempre temuto che queste azioni fossero di mera facciata e celassero ben altri intenti dell’amministrazione.

Sulla vicenda, negli ultimi mesi abbiamo molto lavorato, coinvolgendo anche il Ministro Costa, perché vi è il reale pericolo di danno ambientale al Bosco di Palo, sito di importanza comunitaria.

Siamo ben lieti dell’azione che annulla il progetto, comunque vigileremo sulla vicenda, perché non si tratti di un fuoco di paglia, come successe per Piazza Grande.

COMUNE DI LADISPOLI  CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.06.2018 

Consigliere Antonio Pizzuti Piccoli: “Buonasera a tutti. Il Movimento Cinque Stelle è contrario al programma integrato di cui si ragiona stasera. È altrettanto contrario al piano casa presentato e che insiste sulla stessa località. Questo per tanti motivi; non ci possiamo permettere tutto questo cemento a Ladispoli, una città già congestionata e scarsa di servizi. Una gestione a lungo termine deve prevedere la salvaguardia dell’ambiente. Noi chiedemmo già nel settembre 2017 al Sindaco e al consiglio di intervenire per bloccare i lavori a Punta di Palo, sia piano casa che programma integrato. Questo stop è arrivato dopo otto mesi quando l’amministrazione ha ritenuto di valutare la documentazione. Le conclusioni immaginiamo saranno di revoca delle concessioni edilizie perché illegittime; mancano delle parti procedurali, manca la valutazione incidenza ovvero la documentazione necessaria quando si costruiscono opere a ridosso di aree protette a livello europeo. Le concessioni a nostro avviso possono essere ritirate senza alcun danno per il comune. La stessa conferenza dei servizi arrivò a questa conclusione. La Regione dice semplicemente che non possono insistere due strumenti urbanistici sulla stessa area. E quindi uno dei due va eliminato. In questa affermazione noi vediamo dare il via alle costruzioni con il piano casa. Questo perché fino a quando rimane in piedi il piano integrato non è possibile dare seguito al piano casa. Oggi è complicato decidere cosa fare. La scelta, per il momento, è di votare contro l’abolizione del programma integrato, perché in questo modo manteniamo in piedi un altro paletto contro il piano casa. Temiamo che togliendo di mezzo il piano integrato, possa ripartire molto più velocemente l’impianto di costruzione del piano casa. Noi votiamo no alla proposta di deliberazione semplicemente per mantenere uno strumento in sovrapposizione a quello del piano casa, che possa permettere all’amministrazione di bloccare i lavori. Non è facile andare a toccare situazioni già decise da amministrazioni precedenti e quindi vorremmo tenere in piedi uno strumento in più per bloccare il piano casa. In quella zona non si può andare a costruire, pena la morte di uno degli habitat naturali più importanti"


--

MoVimento 5 Stelle Ladispoli

Share |