Domenica 16 Dicembre 2018

PER IL M5S ARDITA È OFFENSIVO E SESSISTA. QUALI VALORI RAPPRESENTA? In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Mercoledì, Dicembre 05, 2018 12:02

A volte è come lottare contro i mulini a vento e ci dispiace per il Sindaco Grando che sembra non avere più il controllo della situazione.

È evidente che nonostante i ripetuti richiami a tenere un determinato comportamento rispettoso sui social, i suoi consiglieri (uno in particolare) facciano orecchie da mercanti e continuino a scrivere qualsiasi cosa gli frulli per la testa, senza pensare alle conseguenze, senza pensare che sono consiglieri e quindi quando parlano rappresentano chi li ha votati, senza pensare all’imbarazzo che procurano al loro partito e alla loro maggioranza. Il Consigliere Ardita ormai è una vera e propria mina vagante. La sua ultima uscita, riferita alla recente nascita del Coordinamento delle Donne Resistenti, è a dir poco sessista. Qui citiamo alla lettera il Cons. Ardita: “io sono convinto che il giorno che costruiremo la Love Boat le donne saranno meno resistenti”. Una affermazione gratuita ed inaccettabile in assoluto ma soprattutto quando ci si riferisce a delle donne che decidono di mettere il loro impegno in favore di chi subisce violenza e che decidono di lottare per salvaguardare la liberà di scelta. Fatto ancor più grave che né il Sindaco Grando né la maggioranza hanno preso le distanze dal Consigliere per questa sua affermazione.

Il Consigliere Ardita si era già distinto, pochi giorni fa, per aver presentato, con il Consigliere Cavaliere, una mozione retrograda e priva di buonsenso, mettendo in discussione la Legge dello Stato 194. Purtroppo questa mozione è stata approvata dalla maggioranza di Grando, lasciando di stucco le opposizioni.

Come Movimento 5 Stelle e come semplici cittadini ci domandiamo come mai una persona con poco spessore come Ardita, che porta avanti solo mozioni prive di senso e sessiste, continui a fare il Consigliere Comunale e quali valori rappresenti.

 

--

MoVimento 5 Stelle Ladispoli

Share |