Mercoledì 23 Ottobre 2019

Cerveteri, ex Caerelandia avvolta nel mistero. L'area ancora in stato di abbandono In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Sabato, Gennaio 19, 2019 9:17

Buone notizie per le famiglie di Cerveteri e Cerenova. La Giunta comunale ha infatti pubblicato sul sito del Comune di Cerveteri le delibere per quanto riguarda la riqualificazione di due aree verdi del territorio comunale. Una è quella vicino la Coop di Cerveteri, Parco Borsellino, l’altra è quella di Caerelandia, oggetto di più che ampie discussioni nei mesi scorsi, chiusa proprio a ridosso del ballottaggio delle elezioni comunali del 2017.

Così raccontavamo su queste pagine, lo scorso giugno. Ad oggi però, 18 gennaio 2019, l’ex Caerelandia risulta ancora chiusa e l'area del Parco Borsellino non ha ancora 'usufruito' dell'annunciata riqualificazione.

Lo scorso giugno l'amministrazione aveva approvato la delibera 69 in cui si legge:

“Il Parco Comunale di Caerelandia era stato affidato ad un soggetto privato a cui è stata revocata la concessione dall’autorità giudiziaria. Prima di riaprire il Parco è stato necessario effettuare una bonifica dell’area. Il Parco oggi necessita di un allestimento complessivo. In questa prima fase si intende allestire le aree gioco previste nel progetto. In un intervento successivo si procederà alle opere impiantistiche ed edili necessarie a completare la riqualificazione dell’area”.

La stessa assessore Elena Gubetti, ad agosto aveva dato ulteriori informazioni:

"L'ufficio finanziario del comune ha inoltrato la richiesta di rilascio di mutuo per un importo pari a euro 150.000. Soldi che serviranno per l'acquisto dei giochi e gli arredi per i due parchi che intendiamo riqualificare. I giochi, infatti, non possono essere acquistati con 'spesa corrente'. L'importo sarà erogato già nei prossimi giorni e contestualmente partirà un bando Su MEPA (mercato elettronico della pubblica amministrazione) per l'acquisto dei giochi previsti dal progetto approvato. Senza fare troppe previsioni sui tempi, ci vorrà comunque almeno un mese".

Sono passati dei mesi e i cittadini continuano a chiedersi che fine farà l’ex caerelandia, che, al momento, versa in stato di totale abbandono.

Sulla vicenda interviene il consigliere del Movimento 5 Stelle e residente a Marin a di Cerveteri Saverio Garbarino:

“Abbiamo dovuto sopportare molto, soprattutto bugie. Doveva aprire a maggio. Poi a giugno. Poi la Gubetti disse entro l’estate e Pascucci e Zito confermarono di non voler far perdere la stagione estiva. Di fatto ci troviamo da 2 estati col parco ex Caerelandia chiuso, anche solo come spazio verde. Lo abbiamo chiesto tante volte. Abbiamo presentato mozioni e interrogazioni. Non parliamo solo di un parco giochi. Parliamo del punto di aggregazione che manca terribilmente alla frazione di Marina di Cerveteri. Senza di esso i giovani sono quasi allo sbando e la strada che si sta sviluppando impone severe riflessioni. Piazza Morbidelli e Piazza San Francesco (ormai la chiamo così) non possono bastare. Sono inadeguate ad ospitare in maniera sana il tempo libero dei nostri ragazzi. Ora i soldi ci sono. Da Ottobre 2018 sono stati concessi i mutui e a settembre è stato deliberato il progetto con i giochi (e allora come poteva riaprire a giugno???) Ora Caerelandia deve diventare una priorità, non possiamo più aspettare. Riaprirla è un’urgenza sociale”.

Ci si augura che la vicenda, ormai annosa, venga risolta a breve e la frazione di Marina di Cerveteri posso avere di nuovo un luogo, degno, di aggregazione così come ci si augura che si riqualifichi presto il parco Borsellino a Cerveteri.

R.D.

Share |