Mercoledì 13 Novembre 2019

LADISPOLI: VIA PALERMO E' DI MODA IL LANCIO DEI RIFIUTI DAI BALCONI In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Giovedì, Luglio 11, 2019 12:07

Una storia di profonda inciviltà e scarso rispetto per il prossimo che rischia di avere serie conseguenze penali. E’ quella che accade in via Palermo, a due passi dal corso principale di Ladispoli,

dove l’idiozia di qualcuno potrebbe coinvolgere tutti gli inquilini di almeno due stabili in una vicenda che ha già visto per ben tre volte l’intervento delle Guardie ambientali ed a breve anche dei carabinieri.

 

Accade esattamente al civico 97/C dove gli abitanti dell’appartamento al pianterreno da tempo sono bersagliati da oggetti lanciati dall’alto, rischiando anche di rimanere feriti. Grosse bucce di cocomero e melone, lettiere con escrementi di gatto, perfino mozziconi di sigarette accese, arrivano da giorni sulla testa dei malcapitati inquilini che hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine e dell’amministratore del palazzo che ha già messo nero su bianco la comunicazione a tutti gli abitanti dello stabile.

Ricordando che siamo in presenza di una serie di reati, compreso quello grave di disperdere mozziconi di sigarette che a Ladispoli con l’ordinanza recente del sindaco prevede salate multe e perfino denunce nei casi più gravi. Una situazione paradossale che mette sotto i riflettori anche gli inquilini dello stabile confinante con il civico 97/C visto che la traiettoria degli oggetti che piombano nel giardino al pianterreno non esclude che possano essere lanciati anche da quell’edificio al civico 95. Sono ovviamente tutte teorie sulle quali sia le Guardie ambientali, che hanno già bussato a tutte le porte, sia i carabinieri potranno approfondire le indagini. Tutti gli interpellati si sono dichiarati innocenti, ovviamente, ma è palese come gli oggetti non volino da soli.

La situazione, per quanto possa sembrare una comica bega di condominio, è invece preoccupante visto che una sigaretta accesa lanciata nel giardino al pianterreno potrebbe facilmente innescare un incendio, alimentato dal caldo torrido di questo periodo. Già tende del gazebo, ombrelloni e sdraie del suddetto pianterreno sono state bruciate dai mozziconi che piovono o dallo stabile o da quello di fronte. Inoltre, ed è accaduto questa mattina, una grossa fetta di cocomero o melone che arriva giù come un proiettile potrebbe ferire gli abitanti della casa al pianterreno dove, oltretutto, ci sono anche minorenni. E’ insomma una storia di squallida inciviltà che potrebbe celare anche altre motivazioni a sentire i rumors raccolti in via Palermo. Le forze dell’ordine sono state allertate, ci saranno sicuramente sviluppi, la speranza è che l’idiota di turno possa essere rapidamente individuato e sanzionato.

 

Share |