Mercoledì 16 Ottobre 2019

CARABINIERI - OPERAZIONE POLPO 2019 DISARTICOLATO TRAFFICO DI DROGA, ESEGUITE TRE MISURE CAUTELARI In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Sabato, Ottobre 05, 2019 16:58

 I Carabinieri della Stazione di Civitavecchia, a conclusione di un’attività d’indagine durata circa due mesi, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal g.i.p. del Tribunale di Civitavecchia,

su richiesta della Procura della Repubblica – coordinata dal Sostituto Procuratore Dott. Mirko Piloni. Agli arresti domiciliari è finito un 60enne di Civitavecchia mentre sono stati sottoposti all’obbligo di dimora un 35enne di Ladispoli, residente a Tarquinia, e all’obbligo di presentazione alla P.G. un 55enne di Civitavecchia.I tre “soci”, in concorso con altre persone al momento indagate in stato in stato di libertà, sono ritenuti responsabili di aver organizzato un consistente traffico di cocaina tra i mesi di febbraio e marzo scorsi. La droga, acquistata nella periferia romana, era ceduta all’interno di abitazioni, bar e negozi cittadini ad almeno 13 “affezionati” clienti. Nel corso delle indagini che hanno portato all’emissione delle misure cautelari, i Carabinieri hanno sequestrato circa 200 gr. di cocaina e arrestato in flagranza anche una donna, risultata poi essere la fidanzata del 60enne di Civitavecchia sottoposto agli arresti domiciliari, soprannominato dai sodali e dai clienti “Polpo”, nomignolo che ha dato il nome all’indagine, nelle stesse ore  I Carabinieri della Stazione di Ladispoli, nel corso dei servizi di controllo del territorio, nella giornata di ieri hanno arrestato un cittadino marocchino 43enne, senza fissa dimora, con precedenti di polizia, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale Ordinario di Roma, in aggravamento delle misure cautelari alle quali era già sottoposto per i reati di produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, commessi nel mese di agosto 2019 a Roma. L’uomo, nel corso dei mesi precedenti si era reso protagonista di numerose violazioni alle prescrizioni imposte dalle misure dalle quali era gravato, ovvero dal divieto di dimora nel Comune di Roma e dall’obbligo di presentazione alla P.G. presso il Comando Arma di Ladispoli, dalle quali erano scaturite le segnalazioni all’A.G. competente, che decideva di emettere l’ordinanza per la misura più afflittiva, cioè la custodia cautelare in carcere. I militari dell’Arma, nonostante l’uomo sia di fatto senza fissa dimora, lo hanno individuato nella stessa giornata dell’emissione della misura, dandone immediatamente esecuzione. Al termine degli accertamenti lo hanno accompagnato presso la Casa Circondariale di Civitavecchia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

 

Share |
Ultima modifica il Sabato, 05 Ottobre 2019 17:27