Lunedì 1 Giugno 2020

Sindaco Grando: "È evidente che qualcuno vuole giocare sulla pelle dei cittadini di Ladispoli e lucrare politicamente su un argomento che invece dovrebbe vedere tutte le forze politiche remare nella stessa direzione" In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Mercoledì, Gennaio 29, 2020 18:33

 

Scrivevo queste parole ieri sera al termine del Consiglio comunale aperto in cui alcuni esponenti dell'opposizione si sono astenuti su una importante mozione che riguardava il servizio idrico.

È stato un gesto da vigliacchi nei confronti della città, aggravato dal fatto che le motivazioni sono state a dir poco risibili.

Su tutti il Consigliere Trani del movimento Ladispoli Città, che nella foto vedete dialogare con l'ex delegato all'igiene urbana Claudio Lupi durante il Consiglio di ieri sera (c'è chi dice che siano molto legati adesso).

Ebbene il Consigliere Trani, più volte sollecitato a dare un contributo di idee nelle varie Conferenze dei capigruppo, dove ha sempre fatto scena muta, ha motivato la sua astensione pronunciato testualmente le seguenti parole: “Noi come gruppo Ladispoli città ci asteniamo alla mozione, non votiamo a favore, perché siamo d'accordo sulle battaglie unitarie di piazza ma purtroppo noi oggi ragioniamo con la pancia e non riusciamo ad accettare la logica di andare a trattativa con Acea. Proprio non lo possiamo accettare, quindi ci asteniamo dalla votazione della mozione”.

Un pensiero molto profondo e tecnicamente ineccepibile...

Queste sono state le uniche parole pronunciate ieri sera dal consigliere Trani. Nessun intervento, nessuna considerazione, nessuna proposta di emendamento al testo della mozione.

Niente, il nulla!

Oggi, come avevo preannunciato ieri sera, è arrivato puntuale l'attacco politico con un comunicato stampa a tratti incomprensibile, in cui si blatera di cose che non esistono.

Questa è la sinistra di Ladispoli.

Ora, casomai ce ne fosse ancora bisogno, capite per quale motivo la nostra città è rimasta ferma al palo per 20 anni in mano a gente come questa!

 

-CONFERENZA DEI CAPIGRUPPO DELL’8 GENNAIO SULLA QUESTIONE ACEA:
I capigruppo decidono all’unanimità di convocare un Consiglio comunale aperto per coinvolgere la cittadinanza in maniera attiva sul problema ove verrà votato un documento da inviare a tutti gli enti competenti.
Alla conferenza era presente il capogruppo del partito democratico Federico Ascani.

-COMUNICATO STAMPA DEL PARTITO DEMOCRATICO DI OGGI:
Il Sindaco ha deciso di convocare un Consiglio comunale aperto e ieri si è capito perché: fare propaganda e speculazione politica e bla bla bla...

Quelli de Partito democratico hanno la cosiddetta faccia di bronzo, non ci riescono proprio a dire la verità.

A smentirli, come sempre, basta poco!

Vergogna!!!

 

Share |
Ultima modifica il Mercoledì, 29 Gennaio 2020 18:39