Lunedì 18 Gennaio 2021

DOPO L'INTERVISTA A CENTROMARERADIO, CI SCRIVE IL PRESIDENTE DEL CONS. SAN NICOLA TONDINELLI In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Mercoledì, Novembre 25, 2020 12:21

 

“NON DIAMO RETTA A CHIACCHIERE: HO SOLO PARLATO DI GUARDIE ECO-ZOOFILE  "A PROTEZIONE DELL’AMBIENTE E NON DELLA SICUREZZA DEI CONSORZIATI”

Il Consiglio di Amministrazione del Consorzio, che ho l’onore di presiedere, non ha alcuna intenzione di sopprimere l’attuale sistema di vigilanza in essere a Marina di San Nicola.

Confermo quindi l’assoluto mantenimento nel nostro comprensorio dei servizi di videosorveglianza e di pattugliamento armato (entrambi, lo ricordo, funzionanti ininterrottamente H24 tutto l’anno), servizi che dal 2007 ad oggi hanno prodotto ottimi risultati nella difesa del territorio, garantendo ai consorziati un livello di sicurezza più che soddisfacente sottoforma di azioni concrete finalizzate innanzitutto a prevenire ma anche, come spesso è accaduto, a sventare reati di vario genere, primi su tutti i furti nelle case. Azioni effettuate in gran numero, anche se non sempre da tutti conosciute, spesso condotte in collaborazione con le Forze dell’Ordine e che hanno portato negli anni all’arresto di diversi malviventi.

Non parliamo certo della “panacea” di tutti i mali, sarebbe impossibile solo pensarlo, ma – risultati a parte – dell’ottimo deterrente e del valore aggiunto che tali servizi certamente rappresentano per la nostra Comunità.

Ciò detto, smentisco categoricamente e nel modo più assoluto le voci circolate nei giorni scorsi sui “social” locali ad opera di personaggi – non so quanto in malafede o perché incapaci di leggere, ascoltare e capire – che hanno letteralmente travisato quanto dichiarato dal sottoscritto nell’intervista rilasciata sabato scorso all’emittente locale “Centro Mare Radio”, poi ripresa dal giornale on-line “Baraonda News” poco dopo.

Nell’intervista infatti parlavo solo e soltanto della necessità di istituire a Marina di San Nicola un gruppo di Guardie eco-zoofile, addette al controllo e alla salvaguardia del territorio dal punto di vista ambientale, con particolare riferimento al rispetto delle norme sullo smaltimento dei rifiuti, ivi comprese le deiezioni canine. Un gruppo composto da volontari, individuati nel nostro caso tra le maestranze del Consorzio e tra gli stessi componenti il Cda, da abilitare – tramite apposito corso di formazione e conseguente decreto di nomina da parte del Sindaco – per poter contestare abusi ai danni dell’ambiente ed elevare multe ai trasgressori. Un servizio ad integrazione dei tanti servizi già curati dal nostro Consorzio.

Un gruppo di Guardie eco-zoofile è già da tempo operante a Ladispoli, quindi anche a Marina di San Nicola. Ma per la vastità del territorio comunale sarebbe per noi auspicabile la nomina di altri volontari per poter coprire in modo continuativo il nostro comprensorio.

Concludendo: non ho affatto parlato della cessazione dei servizi riguardanti la sicurezza del nostro comprensorio, come qualcuno ha cercato di riferire pubblicamente mischiando le carte in tavola. Perciò esorto i consorziati a non dar credito a chiacchiere che finiscono solo per generare deleteria disinformazione!”.

Marina di San Nicola, lì 25 novembre 2020

IL PRESIDENTE

Roberto Tondinelli

 

Share |