Lunedì 10 Dicembre 2018

MAN MANO CHE PASSANO LE ORE VENGONO ALLA LUCE ALTRI TRATTI DI LINEE AEREE ENEL A CUI SONO STATI TAGLIATI E RUBATI  I CAVI DELL'ALTA TENSIONE, OLTRE A VIA GIOVANNI BATTISTA RAIMONDI, L'ALTRA ZONA INTERESSATA RIGUARDA VIA CORRADO DA MAGONZA  DOVE, A INTERI TRATTI DI LINEA, E' STATO TAGLIATO E SOTTRATTO  IL PREZIOSO CAVO DI RAME , UN DANNO INGENTISSIMO A CUI  STA FACENDO FRONTE L'ENEL

Share |

Svelato il mistero delle interruzioni di corrente di questa notte , infatti in via Giovanni Raimondi nei pressi di Borgo San Martino, questa notte sono stati tagliati e portati via i cavi che alimentavano le cabine ad alta tensione dell’Enel e che forniscono corrente ad una vastissima zona del comprensorio interessando ben sette pali . Ancora una volta a essere rubati sono i grossi quantitativi di rame, dell’azienda elettrica, che, oltre al danno economico mettono a repentaglio la sicurezza pubblica. Ad accorgersi del furto, questa mattina è stato il proprietario del fondo che dopo aver constatato i danni alle sue colture, si è accorto del furto dei cavi, ed ha avvisato  subito i Carabinieri di Passoscuro, competenti per territorio e i tecnici dell’Enel che stanno intervenendo. Quella del furto di rame è una vera piaga sociale, chi non ricorda la razzia di vasi in rame al Cimitero di Ladispoli, o il furto di intere linee aeree Enel nei pressi di Santa Severa, cavi poi nascosti ai bordi dell’autostrada e, recuperati dalla Polstrada del Comandate Paolini.

Share |

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come  disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie nella sezione relativa alla PRIVACY.