Sabato 25 Gennaio 2020

Anche quest’anno, a Pomezia si è tenuta una significativa iniziativa che testimonia la vicinanza, anche sociale, delle Fiamme Gialle al territorio.

Share |

 Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno denunciato a piede libero 2 giovani cittadini romeni di 17 e 20 anni, con precedenti,

Share |

il Consigliere Loddo scrive all' Amministrazione Comunale: Egregi, stante il calo improvviso delle temperature, si chiede di programmare ed attivare, in concorso con le associazioni del territorio, attività di sostegno e assistenza ai senza fissa dimora.

Share |

(riceviamo e pubblichiamo) Il solito voltafaccia dell’Amministrazione Grando a proposito delle nuove cementificazioni sulla città. 

Si è passati da un “basta cemento a Ladispoli”, urlato ai quattro venti in campagna elettorale al “Ritengo che questa (ndr della cementificazione di Punta di Palo) sia una grande vittoria per il Comune di Ladispoli”; tra le due affermazioni ci passa un mare, un mare di coerenza ed onestà intellettuale, in cui la coscienza del sindaco e dei suoi politici sembra essere annegata da un pezzo.Purtroppo, ancora una volta, Ladispoli è in mano ai poteri forti dei palazzinari, che prima con la giunta Paliotta – Pierini – Trani ed ora con la Giunta Grando continuano a vomitare cemento sulla città.La scorsa estate la Giunta del Sindaco Grando ha varato una Variante al Piano Regolatore Generale che è una fotocopia di quella del centro sinistra che inondava di cemento la città. Variante fatta passare come una operazione per “ridurre il carico insediativo sulla città”, mal celando invece che oltre ai già 43mila abitanti residenti ne arriveranno altre migliaia, che dovranno spartirsi la poca acqua, le strade strette ed inadeguate, i servizi insufficienti già per la popolazione esistente.Ora si rilancia in modo rocambolesco la speculazione edilizia di Punta di Palo, dove si avvalla e si applaude alla costruzione di 30.000 metri cubi di nuovo insediamento. Ladispoli non può morire soffocata nel cemento, la nostra visione di città a misura d’uomo è ben altra, e continueremo a combattere perché finalmente a Ladispoli ci sia un’amministrazione adeguata ed in grado di fare scelte per la gente e non per il portafoglio di qualcuno.  

Share |

“Ieri mattina mi sono recato alla stazione di Marina di Cerveteri per vedere il funzionamento dei bagni dopo che molti pendolari  di Ladispoli mi avevano rappresentato una palese differenza. Nello scalo di Ladispoli le toilette sono ancora chiuse, mentre a Marina di Cerveteri sono già aperte

Share |

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come  disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie nella sezione relativa alla PRIVACY.