Domenica 7 Marzo 2021

La Corrado Melone incontra Giancarlo Scacchia, un missionario fotografo.

Martedì, Giugno 17, 2014 14:58

Quest'anno abbiamo avuto l'onore e l'immenso piacere di aver incontrato per ben due volte, il missionario fotografo Giancarlo Scacchia, per gli amici “Gianka”. Le sue passioni per la fotografia e per la natura sono state sempre presenti nella sua vita e queste lo hanno portato in posti come Bolivia, Perù, India, Terra Santa, Thailandia, Chad.

Gianka dice che ogni volta che qualcosa lo colpisce o lo emoziona, si ferma e scatta una foto. In effetti attraverso le sue foto, le ''pose'' contano davvero poco, ma si riesce a “vedere” un altro aspetto della fotografia: l'emozione e la situazione del soggetto rappresentato. Durante questi due meravigliosi incontri il missionario ci ha mostrato le sue foto più belle.

In quelle di India e Perù, la cosa più evidente era la situazione economica e sociale che si è venuta a creare. In India, per esempio, ci sono quartieri ricchissimi a neanche due chilometri da luoghi abbandonati con gente sperduta e disperata che ogni giorno muore di stenti per strada, o nella propria ''baracca''. In Terra Santa, invece, si combatte ancora per un pezzo di terra, e ogni giorno per quella muoiono persone.

In ogni caso però sono luoghi bellissimi e molto emozionanti. In Bolivia la situazione è diversa solo per alcuni aspetti. Quello che di essa mi ha colpito di più è stata la notizia del lago salato più grande al mondo. La sua superficie è pari a quella del Belgio ed è completamente pieno di sale! Le ipotesi che prima ci fosse stato il mare sono ancora tante, ma niente di tutto ciò è provato.

L'ultima parte di uno dei due incontri è stata all’insegna della magia! Gianka ci ha mostrato giochi che aveva esibito davanti al pubblico di ragazzi dell’Africa. Tra i numeri più interessanti c’è stato quello del Mangiafuoco.

Per concludere vorrei ricordare una delle frasi dette da Giancarlo che più mi ha colpito: ''Riuscire a dare agli altri quello che ho dentro, è per me la cosa più importante.'' Gianka c'è riuscito. Ci ha comunicato emozioni d'inestimabile valore e per questo possiamo ringraziarlo infinitamente.

Romana Ciancamerla III P

Share |