Sabato 14 Dicembre 2019

Il Consigliere Grando: La nuova tassa sui rifiuti sarà una vera stangata per i cittadini di Ladispoli

Lunedì, Agosto 18, 2014 18:39

L'importo complessivo della TARI, calcolato dagli uffici comunali e illustrato nell'ultima commissione bilancio, tocca cifre mai viste per la gestione dei rifiuti a Ladispoli.

9.200.000 euro interamente a carico dei cittadini, quasi 3 milioni in più rispetto al 2013.

Questo aumento, secondo i funzionari comunaliè dovuto ai maggiori costi sostenuti per la raccolta differenziata.

A tal proposito, nel corso dell'ultimo Consiglio comunale, ho presentato un'interrogazione al Sindaco per cercare di fare chiarezza su delle gravi anomalie riscontrate.

Analizzando il contratto per la gestione del servizio di igiene urbana ho potuto  verificare che, da gennaio a giugno, sono state pagate somme non dovute alla ditta che gestisce il servizio stesso.

L'Amministrazione ha liquidato per i sei mesi in questione il canone pieno previsto dal contratto attuale, €420.000 al mese, per svolgere lo stesso servizio che costava €230.000 circa con il  contratto precedente.

Per cui, facendo una rapido conteggio, dalle casse comunali sono usciti circa €190.000 al mese in più per sei mesi, per un totale di €1.140.000.

Il canone  pieno, infatti, deve essere corrisposto solo dal momento in cui inizia ufficialmente il progetto di raccolta domiciliare e non dalla data di sottoscrizione del contratto (7 gennaio 2014).

Tale progetto è iniziato il 1° luglio -ordinanza sindacale n.21 del 30 giugno- e non contestualmente alla firma del contratto come sarebbe dovuto essere.

Alla richiesta di chiarimenti sul perché siano state liquidate somme superiori a quelle dovute non ho ricevuto risposte di senso compiuto dal Sindaco che ha rimandato la discussione alla commissione consiliare competente.

Alla luce delle gravi irregolarità riscontrate ho chiesto ufficialmente di procedere quanto prima al recupero delle somme pagate in eccesso e di rivedere di conseguenza l'importo complessivo della tassa.

Con questa manovra contiamo di ridurre notevolmente il carico fiscale sui cittadini.

Nel frattempo, in qualità di Consigliere comunale, presenterò un esposto alla Corte dei Conti e al Garante nazionale anticorruzione.

Alessandro Grando

 

Share |