Venerdì 28 Febbraio 2020

Soccorso umanitario ed evoluzione dell’arte sanitaria Il Corpo Militare della CRI dal 1866 ad oggi Complesso Monumentale Santo Spirito in Sassia 15-23 novembre 2014 Ingresso libero

Venerdì, Novembre 14, 2014 9:09

In occasione dei 150 anni della Croce Rossa Italiana, la ASL Roma E, in partnership con Roma Capitale Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e l’Accademia di Storia dell'Arte  Sanitaria, hanno organizzato una mostra dal titolo "Soccorso umanitario ed evoluzione dell'arte sanitaria. Il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana dal 1866 ad oggi”.


Dal 15 al 23 novembre 2014, nel Complesso Monumentale del Santo Spirito in Sassia, verrà allestita una esposizione che ripercorrerà un viaggio nella storia del soccorso umanitario attraverso mostre fotografiche e allestimenti di ambientazioni che partiranno dalla Terza guerra d’indipendenza, passando per le postazioni chirurgiche della Prima guerra mondiale fino ad arrivare alle unità attendate di soccorso sanitario attualmente in uso.
Tredici ambulanze, da quelle storiche trainate da cavalli alle più moderne, 120 pannelli fotografici, mezzi speciali, motoslitte, moto d’acqua, hovercraft, un’unità attendata di soccorso sanitario, una postazione sanitaria completa di camera operatoria risalente alla Grande Guerra, mostrate e descritte da militari in uniforme d’epoca.
L’evento è finalizzato a illustrare la missione al servizio dell’umanità sofferente, le origini, le vicende e lo sviluppo del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana.
Nella sua storia centenaria, infatti, il Corpo Militare della Croce Rossa ha attraversato i mutamenti epocali e le innovazioni tecnologiche che, inevitabilmente, hanno trovato una loro drammatica evidenza nella Prima guerra mondiale: una guerra di massa, moderna e industrializzata. Per quattro anni, milioni di uomini furono costretti a convivere sotto terra, esposti agli agenti atmosferici e al fuoco delle mitragliatrici, ai gas velenosi, in condizioni igieniche disastrose, e a uscirne solo durante gli scontri. Indipendentemente dall’esito, la fine delle battaglie era sempre segnata da morti, ferite e mutilazioni. La guerra veniva così privata di ogni forma di idealismo, per diventare “un’officina”, il cui unico obiettivo sembrava essere l’efficienza del massacro. Il soccorso umanitario del Corpo Militare della Croce Rossa innescò un primo momento di sollievo per questi uomini sprofondati nel fango e nell’abisso del terrore.
L’iniziativa sarà anche l’occasione per far conoscere il Museo Nazionale di Storia dell'Arte Sanitaria, ospitato nell’ala secentesca dell’Ospedale Santo Spirito in Sassia, che documenta, con collezioni di diversa provenienza e con alcune suggestive ricostruzioni, il percorso che ha portato la medicina, la chirurgia e la farmacologia da disciplina galenica ed empirica agli studi scientifici e specialistici.
A corollario della mostra, per l’intero periodo espositivo, nella Sala dell’Antica Spezieria si terranno conferenze e seminari sulla storia e sull’attività del Corpo, sul Diritto Internazionale Umanitario, oltre a corsi sul primo soccorso, sulla disostruzione pediatrica e sull’uso del defibrillatore automatico.

Quando


15-23 novembre 2014
lunedì – venerdì, ore 10.00 -18.00
sabato – domenica, ore 10.00-21.00
Ingresso libero

Dove
Complesso Monumentale Santo Spirito in Sassia - Ingresso: Borgo Santo Spirito, 3 - Roma

Dettaglio Mostra
Sala Teatro Santo Spirito
Mostra fotografica sulla storia del Corpo in 120 pannelli, comprendenti anche i treni e le navi-ospedale.

Chiostro del Commendatore
Esposizione di tredici ambulanze, dalle prime ippotrainate risalenti alla Terza guerra d’Indipendenza fino a quelle attuali; mezzi speciali come motoslitte, moto d’acqua e hovercraft, con pannelli descrittivi e militari in uniforme corrispondente al periodo storico di ciascun mezzo.

Chiostro dei Frati
Allestimento di un’unità attendata di soccorso sanitario, attualmente in uso al Corpo Militare CRI e di altre dotazioni moderne.

Sala Alessandrina
Riproduzione di una postazione sanitaria attendata completa, con una camera operatoria di ospedale, risalente alla Prima guerra mondiale, con relativi reperti, una rassegna fotografica e la presenza di militari del Corpo con l’uniforme dell’epoca.

 

 

Share |