Stampa questa pagina

ASL ROMA F, questi i fatti sull’Oftalmologia,la nota della direzione aziendale

Sabato, Novembre 22, 2014 17:16

Duole constatare , ancora una volta, come sia diventata ormai quasi un’abitudine da varie parti additare le azioni della Direzione Aziendale della Roma F di scorrettezza o, peggio , di muoversi al limite della legalità. L’ultima in ordine di tempo è una nota diffusa oggi dai media locali a firma di un esponente di spicco del Movimento 5 stelle di Civitavecchia, che stigmatizza una presunta presa di posizione della Direzione Aziendale considerata in qualche modo riduttiva riguardo all’Oftalmologia dell’Ospedale San Paolo, assunta, secondo la nota, senza aver interpellato prima la Conferenza dei Sindaci, bensì comunicandola alle sole organizzazioni sindacali.

Nello specifico l’inserimento della Unità Operativa Dipartimentale di Oftalmologia in un più vasto Dipartimento Interaziendale con la Roma E (Ospedale Oftalmico), pur mantenendo integralmente l’autonomia operativa della struttura civitavecchiese, garantisce una sinergia positiva con quello che è attualmente il Centro di riferimento regionale per le patologie oftalmologiche, in modo da poter consentire alla nostra Azienda anche la presa in carico di pazienti con patologie complesse attraverso percorsi condivisi. E di ciò la Cabina di Regia Regionale è stata debitamente informata da tempo, sia dalla nostra ASL che dalla ASL ROMA E.

In tal senso va letta la nota riassuntiva con cui la stesura finale dell’Atto aziendale e del Piano Strategico della ASL ROMA F è stata comunicata alle Organizzazioni Sindacali:

“…definizione di un Dipartimento interaziendale di Oftalmologia che vede coinvolte le Strutture afferenti all'attuale Dipartimento di Oftalmologia della Asl Roma E e la UOSD di Oculistica della Asl Roma F, al fine di realizzare una funzione di coordinamento della

domanda di prestazioni urgenti e di alta specializzazione con la creazione di liste di attesa unificate per interventi ad alta complessità, quali i trapianti di cornea e le affezioni settiche acute corneali e per le patologie retiniche acute (queste ultime afferenti al Pronto Soccorso); possono essere disegnati percorsi per i pazienti con urgenze oculistiche afferenti all'ospedale di Civitavecchia in raccordo diretto con il pronto soccorso oculistico regionale dell'Oftalmico. “

Da ciò si evince che si è trattato della codifica di una semplice modalità organizzativa, demandata in via esclusiva alla Dirigenza della ASL dalla normativa vigente, che si risolve in un ampliamento concreto dell’offerta assistenziale per tutti gli utenti residenti nei 28 comuni della Roma F: un risultato che in fondo rappresenta un sensibile miglioramento e non un ridimensionamento né dal punto di vista qualitativo né da quello funzionale/organizzativo.

E’ certamente spiacevole osservare quanto talvolta ci voglia poco per rischiare di compromettere un rapporto sinora proficuo e stimolante, fatto di collaborazione e confronto costante, con l’amministrazione comunale di Civitavecchia.

L’azione della governance della ASL, istituzionalmente preposta alla gestione della sanità pubblica in ambito locale, deve obbligatoriamente essere ispirata alla massima funzionalità ed efficacia per l’intero territorio e per la totalità dei cittadini che ci vivono, ed è questo l’unico interesse a cui da sempre ispira la propria mission.

 

Share |