Martedì 23 Aprile 2019

Ladispoli, nuove armonie in parrocchia

Giovedì, Giugno 05, 2014 15:22

Domenica 8 giugno l’inaugurazione del nuovo organo della chiesa S. Maria del Rosario

Se passando davanti a una chiesa senti l’organo che suona, fermati, entra, ascolta e prega”, diceva il celebre compositore e pianista tedesco Robert Schuman. E potrà farlo spesso chi si troverà a passare davanti alla parrocchia Santa Maria del Rosario a Ladispoli. Domenica 8 giugno alle ore 19, il vescovo della diocesi di Porto-Santa Rosina, mons. Gino Reali, presiederà la messa con la benedizione del nuovo organo liturgico, acquistato grazie al contributo di generosi parrocchiani, tra cui la signora Giuseppina Turconi e il Maestro Carlo Alberto Antonelli.

A realizzare l’organo la ditta Buccolini, specializzata nel restauro e costruzione di organi a canne fin dal 1860. Lo strumento, che è stato posizionato in fondo alla navata destra della chiesa, è composto da 860 corpi sonori, comandati da una consolle a trasmissione elettronica che dispone di due tastiere di 61 tasti ciascuna e una pedaliera radiale concava a 32 note.

«La realizzazione dell’organo a canne corona degnamente le celebrazioni appena concluse per il centenario della chiesa di S. Maria del rosario», dichiara il parroco e vicario generale della diocesi di Porto-Santa Rufina, mons. Alberto Mazzola.

Seguirà il concerto del maestro Federico Del Sordo, autore di oltre 700 trasmissioni radiofoniche (RAI) e attualmente docente presso il conservatorio S. Cecilia e il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma.

«Il suono dell’organo è una finestra sulla Bellezza, sulla Verità e sull’Eternità», dichiara il coordinatore del “Progetto organo” Don Amelio Cimini, sottolineando l’importanza dell’evento a livello artistico e culturale.

«In tempi di ascolto “digitale”, nutrito di suoni più o meno campionati, asettici e algidi, l’organo ci riconsegna all’impatto con una vera orchestra e con tutta la sua straordinaria gamma sonora».

 

Anna Moccia

Share |